5.8 C
Scandiano
Pubblicità
5.8 C
Scandiano
8.5 C
Roma
Pubblicità
Pubblicità
HomeBuone NotizieDietro le quinte dell'allestimento di un'opera lirica: niente viene lasciato al caso

Dietro le quinte dell’allestimento di un’opera lirica: niente viene lasciato al caso

Quello della zona di Parma è un territorio di rara bellezza, che nei secoli ha mantenuto intatte alcune caratteristiche, che lo hanno reso assolutamente unico e affascinante, con luoghi che, ancora oggi, sono in grado di riportare le persone indietro nel tempo, e dove tutto è rimasto quasi inalterato.

Territorio a vocazione gastronomica, quello dell’Emilia Romagna, con Parma che vanta la produzione di alcuni prodotti DOP unici al mondo, e che rappresentano un’eccellenza per il nostro Paese, e un richiamo irresistibile per i turisti, che scelgono di visitare questa zona della regione non solo per ammirare musei e monumenti, ma anche per degustare e portare a casa questi prodotti assolutamente eccezionali.

Ad attrarre turisti da ogni parte d’Italia e dall’estero, però, c’è, un personaggio il quale, a distanza di oltre due secoli, riesce a radunare ancora migliaia di persone, e il cui nome, da solo, è sinonimo di musica, arte, bellezza e tradizione italiana. Parliamo, naturalmente, del più grande compositore che il nostro Paese abbia mai avuto, e che da queste parti è quasi un’istituzione, Giuseppe Verdi.

Il Maestro, infatti, nacque proprio nel nord – ovest della provincia di Parma, a Busseto, e ogni anno viene reso omaggio alla vita e alle opere del compositore con rappresentazioni teatrali e manifestazioni di vario genere, tra performance live, concerti, installazioni e convegni, per avvicinare le persone alla vita del grande Verdi, oltre che alle sue opere.

Il cuore di tutte queste manifestazioni, è senza dubbio il Festival Verdi, che si tiene ogni anno, tra ottobre e novembre. Il Festival è nato a metà degli anni 80, e ha avuto alterne fortune ma, dal 2001, anno delle celebrazioni per i 100 anni dalla morte del Maestro, la kermesse ha ripreso vigore, e adesso rappresenta un appuntamento imprescindibile, non solo per i melomani.

Naturalmente, essendo una manifestazione che crea attorno a sé un indotto di notevole importanza, la preparazione degli eventi non viene lasciata al caso. Le aziende che lavorano “dietro le quinte” di una kermesse di questo genere, sono davvero tantissime, e dal loro operato dipende la riuscita di ogni singolo evento. Le imprese che si occupano dell’allestimento delle rappresentazioni delle singole opere, in particolare, hanno un ruolo fondamentale, all’interno del complesso meccanismo che da vita a questo festival così particolare.

Dalla costruzione delle strutture che poi andranno a comporre le scene all’interno dei teatri dove si svolgono le rappresentazioni, fino al trasporto di materiali e strumentazioni tecniche: niente può essere lasciato al caso. Quello del trasporto, dunque, è un aspetto che non può assolutamente essere trascurato, perché niente deve essere danneggiato in alcun modo, durante la fase del trasferimento di strutture e materiali. Ecco perché occorre particolare attenzione, da parte delle maestranze che si occupano degli allestimenti.

Ma le ditte che collaborano con questo genere di manifestazioni, sanno si poter contare su automezzi sempre efficienti e adatti ad ogni genere di trasporto. Come fanno ad avere a disposizione questi veicoli? Semplice, li affittano, presso il punto di noleggio furgoni a Parma di AmicoBlu, il partner perfetto delle aziende, l’unico in grado di mettere a disposizione una flotta di veicoli commerciali unica, versatile e soprattutto completa, per offrire alle imprese che si occupano di questo genere di servizi, opzioni differenti in base alle loro esigenze, per un trasporto sempre sicuro e senza rischi.

Dai cabinati con cassone mobile fino ai cassonati con pedana sollevatrice, ai classici daily, con AmicoBlu si va sempre sul sicuro. E quando si tratta dell’allestimento di un’opera lirica, niente può essere lasciato al caso, neanche dietro le quinte. In particolare, poi, quando si tratta di una produzione verdiana. Il Maestro, secondo le cronache del tempo, era estremamente pignolo, meticoloso e imponeva le proprie idee con decisione. Ma vedendo quello che le maestranze sono capaci di fare, grazie anche ad AmicoBlu, siamo certi che egli approverebbe, sicuramente.

 

 

(8 gennaio 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata