18.3 C
Scandiano
martedì, Giugno 25, 2024
Pubblicità

Stop all’estensione del porta a porta. Il sindaco Daviddi: “Favorevoli alla differenziata spinta, ma vogliamo un metodo più efficiente”

Iscrivetevi al nostro Canale Telegram

di GdR #Casalgrande twitter@gaiaitaliacomER #Ambiente

 

Stop all’estensione del sistema di raccolta rifiuti porta a porta a tutto il territorio del Comune di Casalgrande. La domiciliare spinta resta solo nella frazione di Salvaterra, in attesa di studiare con Iren un sistema complessivamente più efficace e meno impattante. Questa la decisione assunta dall’amministrazione di Casalgrande a seguito di un incontro, avvenuto mercoledì 28 agosto, presso la sala consiliare del Municipio: erano presenti rappresentanti di Iren e di Atersir. Per Iren erano presenti Sara Pucciarelli, Giulia Consigli, Marco Conti ed Elisabetta Montanari; per Atersir Mario Ori; per il Comune di Casalgrande, oltre al sindaco Giuseppe Daviddi, Andrea Chierici, Giuliano Barbieri e Corrado Sorrivi.

“Ieri mattina – spiega il sindaco Giuseppe Daviddisi è tenuto un nuovo incontro con IREN per continuare nel percorso di analisi del servizio di raccolta rifiuti in essere, riunione in cui siamo stati felici di avere anche l’eccezionale presenza di Atersir (Agenzia Teritoriale dell’ Emilia-Romagna per i servizi idrici e rifiuti), organo “arbitro” della nostra Regione in materia di gestione rifiuti. A seguito del precedente incontro, nel quale abbiamo sollevato forti perplessità sul funzionamento del servizio sperimentale di raccolta porta a porta attivo a Salvaterra , abbiamo ottenuto la conferma positiva alla nostra richiesta di sospendere l’estensione del servizio al resto del territorio comunale, in attesa di risolvere gli aspetti critici evidenziati. Per il momento si continuerà con il servizio PaP a Salvaterra e con il tradizionale servizio nel resto del territorio comunale. Per sgombrare ogni dubbio – spiega il sindaco Daviddi – si tratta solamente di un differimento: siamo assolutamente favorevoli a tutte le forme di raccolta avanzata dei rifiuti che permettano una differenziazione spinta a vantaggio dello smaltimento e del rispetto ambientale. Desideriamo però mettere a punto un servizio funzionale ed efficiente”.

Ora si aprirà un periodo di analisi e ricognizione sul territorio per verificare situazione, bisogni e soluzioni. I tecnici del Comune affiancheranno Iren in questo lavoro che proseguirà con la valutazione di soluzioni più moderne e funzionali di raccolta, per arrivare una sempre migliore differenziazione e ad una tariffazione proporzionale.

“Essendo tema di estrema importanza per la nostra Comunità – sottolinea il sindaco Daviddi – nell’ottica della nostra visione di democrazia allargata, come forza di maggioranza abbiamo invitato anche i capigruppo di opposizione a partecipare a questa riunione per poter ascoltare e dare un contributo alla discussione. Desidero ringraziare Iren e Atersir – conclude il sindaco Daviddi – per la grande disponibilità al dialogo costruttivo dimostrata, i dirigenti dei nostri uffici coinvolti, i capigruppo ed i consiglieri tutti per la partecipazione ed il contributo dato. Sono certo che nei prossimi mesi si instaurerà una proficua collaborazione per far sì che Casalgrande, con l’aiuto di tutti i cittadini, possa diventare esempio virtuoso nel servizio di raccolta dei rifiuti”.

 

(29 agosto 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 


 

 

 

 

 




 

POPOLARISSIMI

Calabria. Quinto esponente di Fratelli d’Italia arrestato per mafia in otto mesi

di G.G. #Calabria twitter@gaiaitaliacom #Politica   La bionda leader di Fratelli d’Italia, così impegnata a gridare che il governo deve cadere – nel bel mezzo della crisi da Coronavirus, perché la responsabilità politica è tutto per una leader, per quanto bionda – si trova alle prese con un problema un po’ più serio del quale sembra guardarsi ...

Devia i bonifici dell’azienda sul proprio conto corrente: arrestato

di Redazione, #Cronaca Operando da un’altra provincia era riuscito ad entrare nel sistema informatico di un’azienda reggiana decodificandone le credenziali bancarie ed aveva dirottato una transazione pari a 16.500 euro su un istituto bancario presso il quale aveva acceso un conto dedicato alla graziosa attività. Frode informatica è l’accusa grazie alla quale i militari della stazione di […]

La guerra tra Meloni e Salvini per l’egemonia nell’estrema destra suprematista a danno del Paese

di Giovanna Di Rosa, #Politica Le recenti scorribande parlamentari salviniane, le...

Nell’ambito di Fotografia Europea 2021 riaprono “Guido Guidi. Lunario”, a cura di Andrea Simi e Luca Nostri. “Quattro cortili” Project room

di Redazione, #Rubiera Nell'ambito di Fotografia Europea 2021 riaprono alla Corte Ospitale di Rubiera...

Rocca dei Boiardo a Scandiano fa squadra con i Castelli del Ducato

di Redazione, #Scandiano Con radici nella storia. Con la visione...

SCANDIANO

Arrestato per spaccio in zona stazione un giovane residente a Scandiano

Detenzione ai fini di spaccio l'accusa mossa Ai due egiziani dai carabinieri della stazione di corso Cairoli che li intercettano in due differenti controlli [....]

Si introducono nei locali di una palestra di Scandiano e li danneggiano: denunciati

I carabinieri di Scandiano denunciano alla Procura reggiana un uomo e una donna per i reati di invasione di terreni ed edifici e danneggiamento [....]

Gli perquisiscono la casa e subito dopo esce per cercare altra droga: un arresto a Scandiano

Detenzione ai fini di spaccio l'accusa mossa ad un uomo di 66 anni dai Carabinieri della Tenenza di Scandiano. Sequestrati 4 grammi di cocaina [....]

Da oggi potete seguirci anche su Telegram

Notizie in tempo reale sui vostri smartphone e tablet [....]

Cinquecento bambini fanno educazione stradale con la Polizia Locale

Lezioni tenute nel periodo da gennaio a febbraio 2024 [....]

Walk Marathon a Scandiano. Domenica 5 maggio partenza da Piazza Spallanzani

Un camminata non competitiva, con diversi percorsi adatti a tutte le capacità, che si snoda tra i colli scandianesi alla scoperta del nostro territorio [....]

Estorsione con la tecnica del “Boss delle Escort”: denunciata

Minacce attraverso messaggi su whatsapp dove il ragazzo veniva esortato a pagare per aver importunato le ragazze su siti hot: "Paga o faremo del male a te e ai tuoi cari [....]
Pubblicità

ALTRE NOTIZIE