Reggio Emilia, minaccia la zia e i cugini. Divieto di avvicinamento per un 31enne

di Redazione, #ReggioEmilia twitter@gaiaitaliacomRE #Cronaca

 

Con le sue incursioni, le insistenti chiamate e le raffiche di messaggi aveva reso un incubo la vita della zia e dei sui cugini. Per questo motivo è stato denunciato un 31enne residente a Reggio Emilia; l’uomo, infatti, deve rispondere di atti persecutori. La sua condotta, ricostruita dalle indagini svolte dai carabinieri di Castellarano, comprendeva appostamenti a casa e sul posto di lavoro, ma anche pedinamenti e inseguimenti in macchina. Così come continue telefonate e invii di messaggi (più di cento al giorno) contenenti spesso minacce e offese.

Lo stalker è tenuto ora a rispettare la misura cautelare del divieto di avvicinamento nei confronti della donna, una 60enne reggiana, e dei suoi figli. Dovrà tenersi a una distanza di almeno 1000 metri e non potrà comunicare con loro attraverso qualsiasi mezzo.

Le vessazioni erano cominciate lo scorso mese di novembre. Il 31enne pretendeva il versamento di una quota, a suo avviso, a lui spettante e riferita all’avvenuta vendita di un immobile da parte della zia.

 

(21 dicembre 2019)

@gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata