17.4 C
Scandiano
lunedì, Maggio 27, 2024
Pubblicità

Quando l’ultra-destra voleva la totale chiusura dell’Italia, prima che Meloni e Salvini cambiassero idea ad uso elettorale

Iscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Giovanna Di Rosa #Politica twitter@gaiaitaliacom #maisovranisti

 

Non stiamo parlando del 1600, ma del marzo 2020, quando il governo Conte aveva appena deciso il lock-down lasciando aperti alcuni esercizi ritenuti indispensabili e i trasporti pubblici: tuonava l’ultradestra di Meloni, Salvini e Tajani con contorno di Casapound, gridando che non andava bene niente e che si doveva chiudere tutto. Salvini scriveva su Facebook: “… ci vuole più coraggio” e poi rilasciava un’intervista a Radio24 ormai la radio di famiglia, dove si scagliava contro Conte.

“Ho letto il decreto tutta la notte, non basta: leggo che possono rimanere aperti ferramenta, lavanderie, profumerie e tabaccherie. C’e’ la metro a Milano affollata. Le cose o si fanno o non si fanno”, diceva il Grande Tribuno senza considerare che poco tempo prima il suo governatore Fontana aveva dichiarato all’AdnKronos (era il 25 febbraio) che il Covid-19 era “poco più pericoloso di un’influenza“.

Trovate difficile credere che sia lo stesso tribuno che pontifica contro la mascherina e la mancanza di libertà oggi? Se vi stupite non conoscete questa politica cialtronesca che rincorre il voto di domani e non il benessere del paese e dei cittadini nei prossimi vent’anni.

Anche Meloni non ci faceva mancare niente: “Il premier Conte è comparso in tv ad annunciare un provvedimento sensazionale con la ‘chiusura di tutte le attività’, tranne quelle essenziali e di produzione industriale: per questo ho fatto i complimenti al governo. Peccato che leggendo il decreto la verità è molto diversa”, scriveva l’AGI. Le numerose giravolte della Grande Urlatrice vi sono note, e non staremo a tediarvi ulteriormente.

Né Meloni né Salvini si prendevano la briga di informarci dove stessero le differenze tra il loro illuminato pensiero e i DPCM che oggi contestano a posteriori (ma il 12 marzo voleva no chiusure totali, potete immaginare cosa sarebbe successo se fossero stati al governo loro?), e mentre dalle loro bocche uscivano tutte le opposizioni possibili, poi le loro azioni andavano in altra direzione.  Come quando gridavano contro l’UE che non voleva dare soldi all’Italia e poi si alleavano con i partiti sovranisti anti-italiani che non volevano dare soldi all’Italia… Poi com’è andata a finire lo sapete.

Assistiamo quindi, e lo scriviamo per dovere di cronaca e non di opportunità, all’ennesima giravolta dei due partiti-cannibali che pensano soltanto a come rubarsi i voti l’un l’altro ai quali dell’Italia non importa nulla non avendo, in nessuno dei due casi, nessun programma politico di ampio respiro impedendo la loro struttura di partito del Capo qualsiasi tipo di confronto dialettico interno. La loro è la politica del consenso che dura 48 ore e che vive del like e del post che parla alle pance. Il resto è nulla.

 

(8 agosto 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 




Share and Enjoy !

0Shares
0


0

POPOLARISSIMI

Calabria. Quinto esponente di Fratelli d’Italia arrestato per mafia in otto mesi

di G.G. #Calabria twitter@gaiaitaliacom #Politica   La bionda leader di Fratelli d’Italia, così impegnata a gridare che il governo deve cadere – nel bel mezzo della crisi da Coronavirus, perché la responsabilità politica è tutto per una leader, per quanto bionda – si trova alle prese con un problema un po’ più serio del quale sembra guardarsi ...

Devia i bonifici dell’azienda sul proprio conto corrente: arrestato

di Redazione, #Cronaca Operando da un’altra provincia era riuscito ad entrare nel sistema informatico di un’azienda reggiana decodificandone le credenziali bancarie ed aveva dirottato una transazione pari a 16.500 euro su un istituto bancario presso il quale aveva acceso un conto dedicato alla graziosa attività. Frode informatica è l’accusa grazie alla quale i militari della stazione di […]

La guerra tra Meloni e Salvini per l’egemonia nell’estrema destra suprematista a danno del Paese

di Giovanna Di Rosa, #Politica Le recenti scorribande parlamentari salviniane, le...

Nell’ambito di Fotografia Europea 2021 riaprono “Guido Guidi. Lunario”, a cura di Andrea Simi e Luca Nostri. “Quattro cortili” Project room

di Redazione, #Rubiera Nell'ambito di Fotografia Europea 2021 riaprono alla Corte Ospitale di Rubiera...

Rocca dei Boiardo a Scandiano fa squadra con i Castelli del Ducato

di Redazione, #Scandiano Con radici nella storia. Con la visione...

SCANDIANO

Da oggi potete seguirci anche su Telegram

Notizie in tempo reale sui vostri smartphone e tablet [....]

Cinquecento bambini fanno educazione stradale con la Polizia Locale

Lezioni tenute nel periodo da gennaio a febbraio 2024 [....]

Walk Marathon a Scandiano. Domenica 5 maggio partenza da Piazza Spallanzani

Un camminata non competitiva, con diversi percorsi adatti a tutte le capacità, che si snoda tra i colli scandianesi alla scoperta del nostro territorio [....]

Estorsione con la tecnica del “Boss delle Escort”: denunciata

Minacce attraverso messaggi su whatsapp dove il ragazzo veniva esortato a pagare per aver importunato le ragazze su siti hot: "Paga o faremo del male a te e ai tuoi cari [....]

Subisce il furto della droga, insegue i ladri, cade, si infortuna ed è arrestata per spaccio

Detenzione ai fini di spaccio l'accusa mossa ad una 40enne dai Carabinieri dell’aliquota operativa di Castelnovo Monti che aveva 2 etti di eroina in macchina [....]

I 40 anni dello coop sociale “Lo Stradello”

Uno Stradello “lungo 40 Anni” [....]
Pubblicità

ALTRE NOTIZIE