28.1 C
Scandiano
sabato, Luglio 13, 2024
Pubblicità

Il Guardasigilli: “Il governo non ha nessuna intenzione di abrogare il reato di tortura”

Iscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Giancarlo Grassi

Il ministro Nordio ha affermato di poter “rispondere senza se e senza ma che il governo non ha nessuna intenzione di abrogare il reato di tortura”. Dunque la proposta di Legge per abrogarla non l’hanno presentata i meloniani, anzi la meloniana prima firmataria Imma Vietri, ma siamo stati noi. E forse un po’ anche voi.

Lo dice il ministro della Giustizia Nordio rispondendo a un’interrogazione del capogruppo del PD in commissione Giustizia Gianassi che chiede conto delle reali intenzioni del governo sulla delicatissima vicenda – il reato è stato approvato dopo una durissima battaglia parlamentare nel 2017 e FdI e le destre non l’hanno mai visto di buon occhio. Nel mirino delle destre meloniane ci sono due articoli: il 613 bis, la tortura, e il 613ter, l’istigazione alla tortura. Sono due articoli contro i quali si sono sempre schierate le forze di polizia, la polizia penitenziaria in particolare.

“Parola d’onore, il reato do tortura rimarrà” dice Nordio “vi è solo un aspetto tecnico che dev’essere rimodulato per una ragione molto semplice, che il reato di tortura, così com’è strutturato, ha delle carenze tecniche di specificità e tipicità che devono connotare la struttura della norma penale”. Lo scrive Repubblica che riferisce in dettaglio ulteriori particolari.

“A gennaio dissi che vi erano delle carenze tecniche” ha continuato Nordio ” e che mi sarei riservato eventualmente di chiarirle. La prima riguarda l’atteggiamento soggettivo del reato, in quanto la convenzione di New York, alla quale noi dobbiamo ottemperare, circoscrive condotte costituenti tortura a quelle caratterizzate dal dolo specifico, attuate per raggiungere le finalità di ottenere informazioni o confessioni, punire, intimidire o discriminare. In altre parole, come tutti sanno, il dolo specifico, quando una condotta viene tenuta al fine di ottenere un risultato ulteriore, in questo caso è quello di ottenere la confessione (…) il nostro legislatore (…) ha eliminato quello che è il tratto distintivo della tortura rispetto agli altri maltrattamenti, rendendo concreto il rischio, paventato tra l’altro anche dai rappresentanti delle forze dell’ordine, ma non solo loro, di vedere applicata la disposizione nei casi di sofferenze provocate durante operazioni lecite di ordine pubblico e polizia”.

Il Guardasigilli Nordio ha poi parlato della “inopportunità di fondere in un’unica fattispecie il reato di tortura e di trattamenti inumani e degradanti, che da sempre sono considerati sul piano internazionale figure distinte e meritevoli di considerazione differenziata” e ha nuovamente affermato che “il reato di tortura rimarrà”.

 

(29 marzo 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



POPOLARISSIMI

Calabria. Quinto esponente di Fratelli d’Italia arrestato per mafia in otto mesi

di G.G. #Calabria twitter@gaiaitaliacom #Politica   La bionda leader di Fratelli d’Italia, così impegnata a gridare che il governo deve cadere – nel bel mezzo della crisi da Coronavirus, perché la responsabilità politica è tutto per una leader, per quanto bionda – si trova alle prese con un problema un po’ più serio del quale sembra guardarsi ...

Devia i bonifici dell’azienda sul proprio conto corrente: arrestato

di Redazione, #Cronaca Operando da un’altra provincia era riuscito ad entrare nel sistema informatico di un’azienda reggiana decodificandone le credenziali bancarie ed aveva dirottato una transazione pari a 16.500 euro su un istituto bancario presso il quale aveva acceso un conto dedicato alla graziosa attività. Frode informatica è l’accusa grazie alla quale i militari della stazione di […]

La guerra tra Meloni e Salvini per l’egemonia nell’estrema destra suprematista a danno del Paese

di Giovanna Di Rosa, #Politica Le recenti scorribande parlamentari salviniane, le...

Nell’ambito di Fotografia Europea 2021 riaprono “Guido Guidi. Lunario”, a cura di Andrea Simi e Luca Nostri. “Quattro cortili” Project room

di Redazione, #Rubiera Nell'ambito di Fotografia Europea 2021 riaprono alla Corte Ospitale di Rubiera...

Rocca dei Boiardo a Scandiano fa squadra con i Castelli del Ducato

di Redazione, #Scandiano Con radici nella storia. Con la visione...

SCANDIANO

Bowling Sordi torna a Scandiano dal 12 al 14 luglio

Venerdì al Central Perk un torneo con gli amministratori del territorio [....]

Arrestato per spaccio in zona stazione un giovane residente a Scandiano

Detenzione ai fini di spaccio l'accusa mossa Ai due egiziani dai carabinieri della stazione di corso Cairoli che li intercettano in due differenti controlli [....]

Si introducono nei locali di una palestra di Scandiano e li danneggiano: denunciati

I carabinieri di Scandiano denunciano alla Procura reggiana un uomo e una donna per i reati di invasione di terreni ed edifici e danneggiamento [....]

Gli perquisiscono la casa e subito dopo esce per cercare altra droga: un arresto a Scandiano

Detenzione ai fini di spaccio l'accusa mossa ad un uomo di 66 anni dai Carabinieri della Tenenza di Scandiano. Sequestrati 4 grammi di cocaina [....]

Da oggi potete seguirci anche su Telegram

Notizie in tempo reale sui vostri smartphone e tablet [....]

Cinquecento bambini fanno educazione stradale con la Polizia Locale

Lezioni tenute nel periodo da gennaio a febbraio 2024 [....]

Walk Marathon a Scandiano. Domenica 5 maggio partenza da Piazza Spallanzani

Un camminata non competitiva, con diversi percorsi adatti a tutte le capacità, che si snoda tra i colli scandianesi alla scoperta del nostro territorio [....]
Pubblicità

ALTRE NOTIZIE