23.8 C
Scandiano
venerdì, Luglio 19, 2024
Pubblicità

Dal diario di un professore ungherese il racconto del campo di prigionia di Scandiano

Iscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione Cultura

Nel pomeriggio di sabato, nella sala del Consiglio Comunale di Scandiano, si è svolta la presentazione del libro “Il mio diario di battaglia e di prigionia 1915-16-17” scritto da Balázs Juász,  professore ordinario dell’Università di Budapest,  il diario di un giovane soldato ungherese che durante la Prima Guerra Mondiale venne rinchiuso nel Campo di Prigionia di Scandiano.

L’iniziativa è stata organizzata dalla neonata associazione Scandian le un gran Scandian, da Asmer (Associazione Studi Militari Emilia Romagna), con il patrocinio del Comune di Scandiano.

Presenti molti cittadini e molte autorità civili e militari italiane e ungheresi. Per l’amministrazione, c’erano la vicesindaca Elisa Davoli e il Comandante della Polizia Ermanno Mazzoni, presenti anche gli assessori Alessia Roncarati per il Comune di Casalgrande e Rosalia Splendore per Viano. Erano inoltre presenti il maggiore Massimiliano Limpido per la Guardia di Finanza e il colonnello László Kaputa come Addetto Militare per l’ambasciata ungherese. Presente infine anche il consolato ungherese.

“Una bella iniziativa, che ha visto una grande partecipazione per una storia poco conosciuta e raccolta da un diario davvero suggestivo – ha dichiarato la vicesindaca Elisa Davoli -, un lavoro importantissimo di cui dobbiamo ringraziare Marco Montipò e l’associazione Scandian le un gran Scandian, che sicuramente merita visibilità e riconoscimento”.

“La storia del campo di prigionia di Scandiano – ha spiegato lo storico Marco Montipò, organizzatore dell’evento – è unica. Nonostante fosse conosciuto a livello nazionale e internazionale, oggi, incredibilmente, la sua storia è sconosciuta agli stessi scandianesi. In questi anni come ricercatore sono riuscito a riportare alla luce diverso materiale fotografico e documentale che può aiutarci a definire esaustivamente la struttura del Campo e di come ha operato in tutta la provincia reggiana. Per quanto riguarda in diario,  il soldato ungherese ci riporta tantissime notizie e curiosità avvenute dentro e fuori dal Campo dandoci così uno spaccato dell’epoca. Leggendo quelle pagine anche noi scandianesi, aldilà dell’interesse per la storia e la prima guerra mondiale, possiamo capire qualcosa di più su come vivevano i cittadini di Scandiano di oltre 100 anni fa. Infine, da ricercatore ma soprattutto da scandianese, posso dirmi estremamente orgoglioso di questa storia perché i prigionieri rinchiusi nella Rocca dei Boiardo furono trattati molto bene e questo accadeva mentre il mondo era in guerra e i diversi popoli coinvolti si definivano nemici. Tra il 1915 e il 1918 quindi a Scandiano si stava scrivendo una pagina di umanità mentre il mondo era sprofondato in uno dei periodi più bui della nostra storia”.

L’obiettivo dei promotori e dell’amministrazione è quello dunque di dare il giusto risalto a questa storia che vede Scandiano protagonista nella grande storiografia perché grazie al Campo di Prigionia di Scandiano, in quegli anni Scandiano era conosciuta in tutte le maggiori capitali europee come Roma, Vienna, Berlino, Budapest.

“Questo diario e il suo eccezionale contenuto non è quindi un punto di arrivo ma di partenza e sono certo che in futuro di questa storia se ne parlerà eccome” ha concluso Montipò.

 

 

(12 settembre 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 



POPOLARISSIMI

Calabria. Quinto esponente di Fratelli d’Italia arrestato per mafia in otto mesi

di G.G. #Calabria twitter@gaiaitaliacom #Politica   La bionda leader di Fratelli d’Italia, così impegnata a gridare che il governo deve cadere – nel bel mezzo della crisi da Coronavirus, perché la responsabilità politica è tutto per una leader, per quanto bionda – si trova alle prese con un problema un po’ più serio del quale sembra guardarsi ...

Devia i bonifici dell’azienda sul proprio conto corrente: arrestato

di Redazione, #Cronaca Operando da un’altra provincia era riuscito ad entrare nel sistema informatico di un’azienda reggiana decodificandone le credenziali bancarie ed aveva dirottato una transazione pari a 16.500 euro su un istituto bancario presso il quale aveva acceso un conto dedicato alla graziosa attività. Frode informatica è l’accusa grazie alla quale i militari della stazione di […]

La guerra tra Meloni e Salvini per l’egemonia nell’estrema destra suprematista a danno del Paese

di Giovanna Di Rosa, #Politica Le recenti scorribande parlamentari salviniane, le...

Nell’ambito di Fotografia Europea 2021 riaprono “Guido Guidi. Lunario”, a cura di Andrea Simi e Luca Nostri. “Quattro cortili” Project room

di Redazione, #Rubiera Nell'ambito di Fotografia Europea 2021 riaprono alla Corte Ospitale di Rubiera...

Rocca dei Boiardo a Scandiano fa squadra con i Castelli del Ducato

di Redazione, #Scandiano Con radici nella storia. Con la visione...

SCANDIANO

Bowling Sordi torna a Scandiano dal 12 al 14 luglio

Venerdì al Central Perk un torneo con gli amministratori del territorio [....]

Arrestato per spaccio in zona stazione un giovane residente a Scandiano

Detenzione ai fini di spaccio l'accusa mossa Ai due egiziani dai carabinieri della stazione di corso Cairoli che li intercettano in due differenti controlli [....]

Si introducono nei locali di una palestra di Scandiano e li danneggiano: denunciati

I carabinieri di Scandiano denunciano alla Procura reggiana un uomo e una donna per i reati di invasione di terreni ed edifici e danneggiamento [....]

Gli perquisiscono la casa e subito dopo esce per cercare altra droga: un arresto a Scandiano

Detenzione ai fini di spaccio l'accusa mossa ad un uomo di 66 anni dai Carabinieri della Tenenza di Scandiano. Sequestrati 4 grammi di cocaina [....]

Da oggi potete seguirci anche su Telegram

Notizie in tempo reale sui vostri smartphone e tablet [....]

Cinquecento bambini fanno educazione stradale con la Polizia Locale

Lezioni tenute nel periodo da gennaio a febbraio 2024 [....]

Walk Marathon a Scandiano. Domenica 5 maggio partenza da Piazza Spallanzani

Un camminata non competitiva, con diversi percorsi adatti a tutte le capacità, che si snoda tra i colli scandianesi alla scoperta del nostro territorio [....]
Pubblicità

ALTRE NOTIZIE