Crossroads torna a Casalgrande (RE) con Paolo Fresu e Bojan Z #Inscena il 2 marzo

di Redazione #Crossoroads twitter@gaiaitaliacomlo #Jazz

 

Sabato 2 marzo Crossroads fa il bis a Casalgrande (RE): sarà infatti ancora il Teatro Fabrizio De André, già sede dell’inaugurazione, a ospitare alle ore 21:15 la seconda data del festival itinerante organizzato da Jazz Network e dall’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna. Sotto i riflettori una stella del jazz nazionale, il trombettista Paolo Fresu, in un collaudato duo col pianista serbo Bojan Z. Per Fresu, che è artista residente di Crossroads, si tratta della prima di numerose presenze nel cartellone del festival. Il concerto è realizzato in collaborazione con l’Assessorato Tempo Libero del Comune di Casalgrande. Biglietti: intero euro 18, ridotto 15.

Un duo intramontabile quello che affianca la tromba di Paolo Fresu e il pianoforte (nonché le tastiere) di Bojan Z: creato nel 2001 per un’esibizione parigina, da allora è tornato periodicamente sulle scene internazionali. La ricetta è semplice ed essenziale: metti un po’ di standard, qualche brano originale e via di improvvisazione. Ma l’esecuzione di questi due ‘chef’ è di quelle che ogni volta sorprendono per la carica emotiva che si trasmette nella musica, grazie all’intrecciarsi dell’impetuosa energia profusa dal pianista serbo (ma francese d’adozione) con il naturale dispiegarsi del melos mediterraneo di Fresu.

Nato a Belgrado nel 1968, Bojan Z (la Z sta per Zulfikarpasic) risiede a Parigi dal 1988. Ha fatto parte dei gruppi di Henri Texier e Michel Portal, ma è soprattutto con le formazioni da lui stesso guidate che si è imposto come una delle più rilevanti voci pianistiche della scena francese. Il suo stile, che racchiude saldamente jazz, musica colta ed elementi balcanici, sembra fatto apposta per stimolare la curiosità di Fresu. Il trombettista sardo infatti, dopo avere sviluppato una sua personalissima via al jazz lastricata di elementi musicali eterogenei, ha sempre trovato stimolante il confronto con altri musicisti capaci di affrontare l’improvvisazione da prospettive geografiche peculiari (Richard Galliano, Omar Sosa, Dhafer Youssef, Eivind Aarset, Nguyên Lê…).

 

 

Crossroads XX Edizione
28 febbraio – 7 giugno 2019
sabato 2 marzo
PAOLO FRESU & BOJAN Z
Informazioni
Jazz Network
tlf 0544405666 | info@jazznetwork.it | www.crossroads-it.org | www.erjn.it | www.jazznetwork.it
Teatro De André tlf 05221880040

 





 

(28 febbraio 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata