Botte alla moglie incinta: arrestato

di Redazione #ReggioEmilia twitter@reggioemilnotiz #Cronaca

 

L’ultimo episodio è avvenuto la mattina di Natale quando l’uomo a seguito di una lite scaturita per futili motivi ha preso a calci e pugni la moglie peraltro in stato interessante da 6 mesi. Dopo le botte ha preso i due figli minori ed è uscito da casa con la donna che, soccorsa da una vicina, con il volto tumefatto è ricorsa alle cure mediche presso il competente ospedale da dove è partito l’allarme al 112 dei carabinieri. Dell’ennesima vicenda di violenza domestica, verificatasi in un comune della bassa reggiana, si sono occupati i militari della stazione di Cadelbosco Sopra che nella tarda serata dello stesso giorno di Natale, riusciti a rintracciare l’uomo, lo hanno condotto in caserma.

I due figli trovati con il padre venivano affidati alla madre per poi essere tutti collocati in una struttura protetta. Gli approfondimenti investigativi condotti dai carabinieri della stazione di Cadelbosco Sopra hanno consentito di accertare che il grave episodio di violenza non era stato l’unico in quanto l’uomo, negli ultimi sei anni, aveva compiuto analoghe condotte violente ai danni della coniuge presa a pugni, calci, schiaffi e a a bastonate. Episodi di inaudita violenza compiuti in presenza dei figli minori sui quali oltre alle conseguente violenze psicologiche dalle condotte aggressive non risulta abbia mai compiuto violenze.

 

(11 gennaio 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata