5.5 C
Scandiano
Pubblicità
5.5 C
Scandiano
7.1 C
Roma
Pubblicità
Pubblicità
HomeComprensorio CeramicoRubava nelle sale giochi forzando le macchinette: arrestato 24enne

Rubava nelle sale giochi forzando le macchinette: arrestato 24enne

Nel solo mese di giugno scorso avrebbe commesso due furti e uno tentato ai danni delle sale giochi del comprensorio ceramico reggiano impossessandosi del danaro riposto nelle slot-machine che avevano cura di forzare con attrezzi da scasso. I carabinieri della tenenza di Scandiano, a conclusione delle relative indagini, hanno denunciato alla Procura di Reggio Emilia diretta dal Procuratore Calogero Gaetano Paci un 24enne residente a Reggio Emilia chiamato a rispondere, del reato di furto aggravato e continuato, ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi e grimaldelli.

La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia, condividendo con le risultanze investigative dei Carabinieri della Tenenza di Scandiano ha richiesto e ottenuto dal GIP del Tribunale di Reggio Emilia, l’applicazione nei confronti del 24enne della misura cautelare degli arresti domiciliari. Gli accertamenti relativi al procedimento, in fase di indagini preliminari, proseguiranno per i consueti approfondimenti investigativi al fine delle valutazioni e determinazioni inerenti all’esercizio dell’azione penale.

L’attività ha portato al rinvenimento e alla restituzione al derubato di un’autovettura rubata utilizzata per gli spostamenti, strumenti da scasso e circa 500 euro in monete provento di furto. I fatti risalgono al 21 giugno 2023 quando i Carabinieri di Scandiano si ponevano alle ricerche di una Fiat panda con a bordo un giovane che si era appena allontanato da una sala giochi del comune di Scandiano dove aveva tentato di forzare alcune slot machine e dove, come peraltro documentato anche dai video dele telecamere interne, il precedente 3 giugno aveva rubato circa 600 euro forzando alcuni slot.

La Fiat panda in uso al 24enne risultava rubata il 10 maggio a Reggio Emilia. I carabinieri proseguivano con successivi accertamenti svolti anche attraverso l’esame dei video estrapolati dalle telecamere di videosorveglianza delle sale giochi oggetto delle incursioni che consentivano di acquisire elementi di presunta responsabilità dei due in ordine al tentato furto a Scandiano, il furto ala sala giochi di Casalgrande e precedente furto del 3 giugno scorso nella stessa sala giochi di Scandiano.

L’auto rubata veniva restituita al proprietario mentre il danaro e gli strumenti da scasso trovati in loro possesso venivano sequestrati. Il giovane veniva quindi denunciato in ordine ai citati riferimenti normativi violati. Questa mattina i militari della Tenenza di Scandiano, ricevuta l’ordinanza applicativa della misura, vi davano esecuzione sottoponendo al provvedimento cautelare il 24enne.

 

 

(26 febbraio 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata