28.1 C
Scandiano
sabato, Luglio 13, 2024
Pubblicità

I sessantamila al servizio dello Stato per controllare la Fase 2 sono un precedente inquietante (e pericoloso)…

Iscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Giovanna Di Rosa #Lopinione twitter@rimininewsgaia #Politica

 

“Saranno reclutati tra i disoccupati, cassintegrati e chi riceve il reddito di cittadinanza”, insomma siamo al reclutamento del proprio elettorato, tra coloro che hanno visto il faro dell’assistenzialismo di Stato nella nuova nuova DC populista che che ora si chiama M5S: quel M5S dell’apertura della scatoletta di tonno, quel M5S che doveva rivoltare l’Italia come un calzino e che sta riportando il paese ai tempi dell’assistenzialismo più becero in nome di voti.

Un tempo si sarebbero chiamati voti di scambio, ma la definizione oggi non calza, perché il “voto di scambio” indica volontarietà e comprensione di ciò che si sta facendo. Invece oggi, grazie al “reclutamento del capo” [cit.], grazie al decreto annunciato con una nota dal ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, e da Antonio Decaro, sindaco di Bari e presidente dell’Anci, l’associazione dei Comuni italiani, si troveranno volontari (e voti) tra i percettori di reddito di cittadinanza, disoccupati (che sono la stessa cosa) e a chi non ha vincoli lavorativi. Tre categorie, in soldoni, che si riducono a una, ma non è tempo di sottilizzare.

E’ tempo invece di aprire gli occhi su questi sessantamila volontari che dovranno vigilare sulla fase 2, e che saranno reclutati al servizio volontario dello Stato, per controllare il rispetto delle distanze sociali con una decisione che sa tanto di formazione di delatori volontari che non farà che esarcebare ulteriormente gli animi rendendo ancora più complicata la già complicatissima convivenza civile di questi tempi difficili nella quale troppe le sono le bugie sugli assembramenti, per non cominciare a preoccuparsi sul serio della tenuta dello stato democratico e della convivenza pacifica.

Poi siccome siamo brava gente e da brava gente pensiamo sempre che ci siano buon intenzioni, fino a prova contraria, vogliamo fidarci delle dichiarazioni di Boccia e Decaro quando spiegano che gli assistenti civici saranno “individuati su base volontaria” e verranno coordinati dalla Protezione Civile, la quale indicherà “alle Regioni le disponibilità su tutto il territorio nazionale”. Saranno i Sindaci a impiegarli “per attività sociali, per collaborare al rispetto del distanziamento sociale e per dare un sostegno alla parte più debole della popolazione”.

Crediamo che l’esperimento, oltre che non necessario e non giustificato dalle circostanze, che avrebbero bisogno di ben altre misure educative – altro che repressione -; misure che andassero ben più in là di hashtag come #andratuttobene o #neusciremomigliori (e meno male!), costituisca un precedente inquietante (e pericoloso) che darà vita a troppi capetti di quartiere, di squadretta, di brigata, di esercitino, di gruppo volontario, che finirà col ficcare troppo irrispettosamente il naso in cose che non lo riguardano, pronti ad usare i regolamenti a loro uso e piacere (come è nella natura dell’italica imbecillità).

Non vorremmo poi che la prova contraria di cui parlavamo prima diventasse “fucile e moschetto” [cit.] un tempo riservati al fascista perfetto, verso il quale troppi sentono un’eccessiva nostalgia.

 

(25 maggio 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 




Share and Enjoy !

0Shares
0

0
0

POPOLARISSIMI

Calabria. Quinto esponente di Fratelli d’Italia arrestato per mafia in otto mesi

di G.G. #Calabria twitter@gaiaitaliacom #Politica   La bionda leader di Fratelli d’Italia, così impegnata a gridare che il governo deve cadere – nel bel mezzo della crisi da Coronavirus, perché la responsabilità politica è tutto per una leader, per quanto bionda – si trova alle prese con un problema un po’ più serio del quale sembra guardarsi ...

Devia i bonifici dell’azienda sul proprio conto corrente: arrestato

di Redazione, #Cronaca Operando da un’altra provincia era riuscito ad entrare nel sistema informatico di un’azienda reggiana decodificandone le credenziali bancarie ed aveva dirottato una transazione pari a 16.500 euro su un istituto bancario presso il quale aveva acceso un conto dedicato alla graziosa attività. Frode informatica è l’accusa grazie alla quale i militari della stazione di […]

La guerra tra Meloni e Salvini per l’egemonia nell’estrema destra suprematista a danno del Paese

di Giovanna Di Rosa, #Politica Le recenti scorribande parlamentari salviniane, le...

Nell’ambito di Fotografia Europea 2021 riaprono “Guido Guidi. Lunario”, a cura di Andrea Simi e Luca Nostri. “Quattro cortili” Project room

di Redazione, #Rubiera Nell'ambito di Fotografia Europea 2021 riaprono alla Corte Ospitale di Rubiera...

Rocca dei Boiardo a Scandiano fa squadra con i Castelli del Ducato

di Redazione, #Scandiano Con radici nella storia. Con la visione...

SCANDIANO

Bowling Sordi torna a Scandiano dal 12 al 14 luglio

Venerdì al Central Perk un torneo con gli amministratori del territorio [....]

Arrestato per spaccio in zona stazione un giovane residente a Scandiano

Detenzione ai fini di spaccio l'accusa mossa Ai due egiziani dai carabinieri della stazione di corso Cairoli che li intercettano in due differenti controlli [....]

Si introducono nei locali di una palestra di Scandiano e li danneggiano: denunciati

I carabinieri di Scandiano denunciano alla Procura reggiana un uomo e una donna per i reati di invasione di terreni ed edifici e danneggiamento [....]

Gli perquisiscono la casa e subito dopo esce per cercare altra droga: un arresto a Scandiano

Detenzione ai fini di spaccio l'accusa mossa ad un uomo di 66 anni dai Carabinieri della Tenenza di Scandiano. Sequestrati 4 grammi di cocaina [....]

Da oggi potete seguirci anche su Telegram

Notizie in tempo reale sui vostri smartphone e tablet [....]

Cinquecento bambini fanno educazione stradale con la Polizia Locale

Lezioni tenute nel periodo da gennaio a febbraio 2024 [....]

Walk Marathon a Scandiano. Domenica 5 maggio partenza da Piazza Spallanzani

Un camminata non competitiva, con diversi percorsi adatti a tutte le capacità, che si snoda tra i colli scandianesi alla scoperta del nostro territorio [....]
Pubblicità

ALTRE NOTIZIE