Crapule & Compleanni, queste destre escono dalle tristezze migranti di Cutro con la consueta distinzione

Altre Notizie

La giunta manda “la PAS …a spasso”. Il comunicato della consigliera del PD sassolese Serena Lenzotti

di Redazione Politica “Siamo totalmente insoddisfatti, e anche stupiti, dell’atteggiamento della giunta nei confronti della PAS. Che rischia di trovarsi senza sede nel giro di poche settimane, quando ormai da mesi si sapeva che l’edificio in cui è ospitata da tempo sarebbe andato all’asta. Perché l’Amministrazione non si è mossa prima? Perché non ha concorso […]

Calci, morsi e bastonate alla convivente: denunciato e gravato di divieto di avvicinamento

di Redazione Cronaca Da oltre due anni, in diverse occasioni e in maniera reiterata, ha subito offese e violenze dal compagno tanto da dover ricorrere in più circostanze alle cure mediche in ospedale. Vessazioni fisiche e psicologichecompiute dall’uomo nei confronti della compagna a seguito delle quali, al termine delle indagini, i carabinieri in forza al […]

Sulla maternità surrogata Roccella delira di “selezione della razza” e Mollicone di “peggio della pedofilia”. Si ascoltano quando parlano?

di Giovanna Di Rosa A queste destre senza idee, ma con molta ideologia basata sul desiderio che tutti facciano esattamente quello che la ministra vuole, non necessariamente la ministra Roccella, una ministra qualsiasi, tanto dicono tutte e tutti le stesse cose, l’unica cosa che viene bene è la verbosità violenta. Aizzano le masse contro altre masse. […]

Condividi

di Daniele Santi Il grande vecchio di Arcore che dispensa cachemire al fondamentale grido di “basta camicie bianche, Matteo”; la voce soave della presidente del Consiglio Meloni che canta “La canzone di Marinella” in una cover devastante e devastata; un aereo per raggiungere il suo vicepresidente in una villa vicino al lago di Como. E’ la divina sobrietà delle destre che dopo una settimana indimenticabile in cui hanno persino dovuto avere a che fare con umani morti recuperano le forze di spassarsela tra amici alla festa di compleanno per i 50 anni di Matteo Salvini. Certamente bisogna festeggiare i suoi unici 50 anni, dato che difficilmente in quanto essere umano ne vivrà altri 50 e certamente una manifestazione gaudente che le viziatissime destre che gozzovigliano mentre un paese langue e attende decisioni che non arrivano. Come dite? E’ una vergogna? Magari anche sì, ma sta nella normalità delle cose e dato che con il ragionamento non c’è modo di far capire a questa Italia di che pasta è fatta la destra che votano, non resta che lasciare che sia proprio questa destra che votano a convincerli di che pasta son fatti. Mentre il PD s’indigna, a noi non va di scomodare la tragedia di Cutro e i comportamenti della compagine governative che con settantaquattro morti annegati nelle sue acque si trova a far festa con viaggi aerei e lussi che i poveracci – quelli vivi – ; abbiamo troppo rispetto per i morti per tirarli in ballo a sottolineare le brutture dei vivi di potere che festeggiano allegri e beati mentre tolgono i sussidi a chi non ha i soldi per mangiare. Del resto prima di lanciarsi alla caccia degli scafisti per tutto il globo terracqueo un po’ di relax ci vuole.     (11 marzo 2023) ©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata            
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: