Reggio Emilia, incontro-scontro tra lui, lei e l’amante di lui al rientro anticipato dalle ferie

di Redazione #ReggioEmilia twitter@gaiaitaliaRE #Cronaca

 

Rientre nel boom delle liti in famiglia l’episodio accaduto a Reggio Emilia la notte scorsa che ha visto l’ennesimo intervento dei Carabinieri per sedare liti infantili di chi si sposa non si sa perché. La moglie rientra dalle ferie in anticipo e in casa trova il marito nudo sotto la doccia e un’altra donna in casa. Si scatena un putiferio.

La moglie aggredisce l’amante, lui (21 anni) esce dalla doccia per riportare la calma nell’abitazione di un comune della bassa reggiana, ma la lite è così furibonda da necessitare dell’intervento dei Carabinieri per essere sedata. La tradita si fa anche male ad un ginocchio, perché un parapiglia è un parapiglia.

I Carabinieri di Reggio Remilia sottolineano, a margine dell’episodio, come il fenomeno delle liti in famiglia sia in costante crescita così pure come l’abitudine a rivolgersi ai carabinieri per sanare le controversie. Vecchie ruggini mai risolte che all’improvviso tornano a esplodere, liti per questioni economiche o per l’affidamento dei figli ed ora anche per tradimenti veri o presunti: in cima alla “classifica” delle discussioni fra le mura domestiche ci sono soldi e sentimenti. L’aumento dell’aggressività e il fatto che oramai il disagio sociale è forte fa si che anche il fenomeno delle liti in famiglia sia in costante crescita così come la “moda” di chiamare i Carabinieri per sedarle, intervenuti nel corso del 2018 ben mille e ottocento volte con un trend per il 2019 che pare confermare la tendenza.

 

(30 agosto 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata