Padre Zanotelli e don Sacco in diretta web con la lista Noi per Casalgrande, mercoledì 18 novembre

di Redazione #Casalgrande twitter@CasalgraNotiz #Economia

 

Continuano gli incontri in diretta sul web di ‘Economia circolare, economia solidale’ proposti dalla lista civica ‘Noi per Casalgrande’, per scoprire piccole e grandi esperienze presenti sul territorio, che si muovono in una logica di una maggiore attenzione alla sostenibilità, al rispetto ambientale e alla dignità della persona.

Lunedì 16 novembre dalle 21 alle 21.40 circa, sulla pagina fb e canale you tube della lista, saranno ospiti Federica e Rita di Nuovamente onlus, una interessante realtà, presente a Sassuolo e Reggio Emilia, che recupera, aggiusta e ‘rielabora’ oggetti che le persone dismettono e donano all’associazione, cercando di dare loro nuova vita, di rimetterli in circolo perché siano utili ad altri. Un progetto che parla di cose ma soprattutto di persone: le tante che offrono del materiale, quelle che passano nello spazio espositivo di vendita, quanti, attraverso l’attività di recupero e sistemazione materiale, si riavvicinano al mondo del lavoro.

Mercoledì 18 novembre, dalle ore 17.30, si parlerà invece di finanza etica. Saranno ospiti sui canali social della lista, padre Alex Zanotelli e don Renato Sacco per presentare la campagna ‘Banche armate’.

Padre Zanotelli, missionario comboniano, è molto conosciuto per il suo impegno pacifista e a favore degli ultimi, ha ispirato e fondato diversi movimenti italiani tesi a creare condizioni di pace e di giustizia solidale. È stato direttore della rivista Nigrizia e ora lo è di  Mosaico di Pace, giornale fondato da don Tonino Bello. Don Renato Sacco è il coordinatore nazionale di Pax Christi, movimento cattolico internazionale per la pace.

La campagna di pressione alle ‘banche armate’, promossa dalle due riviste e da diverse associazioni pacifiste, chiede a tutti gli Istituti di credito di manifestare pubblicamente il proprio diniego a concedere prestiti e servizi finanziari alle aziende per la vendita di sistemi militari ai regimi dittatoriali; al Governo di muoversi in linea con quanto previsto dalle norme, favorendo gli investimenti per la pace, la sostenibilità ambientale, la cooperazione tra i popoli e di diritti delle popolazioni più bisognose, anziché un’economia di guerra. Invita inoltre le associazioni, i gruppi territoriali, i semplici cittadini a fare pressione sulle banche affinché aderiscano a quanto chiesto dalla campagna.

Il calendario degli incontri di ‘Economia circolare, economia solidale’, organizzati dalla lista ‘Noi per Casalgrande’, per  promuovere una maggiore consapevolezza alla sostenibilità, proseguirà mercoledì 2 dicembre con la moda equo e solidale di Meridiano 361. Il ciclo terminerà lunedì 7 dicembre con l’esperienza di finanza etica ed economia condivisa di Mag 6 da Reggio Emilia.

 

(15 novembre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 

 





 

 

 




Share and Enjoy !

0Shares
0 0